BUREAU DES PENSÉES PERDUES – MAREE (CH)

IN COLLABORAZIONE CON FAMILY FESTIVAL

VISUAL

18-19-21 Luglio
 Centro Città

ITA A dispetto del nome, Marée non è uno spettacolo che parla del mare, ma è una storia folle, un’onda crescente che porta via tutto con sé.

Uno spettacolo in solitaria che è una sorta di duello tra un clown e una videocamera di sorveglianza:  il primo è assolutamente senza limiti, mentre l’altra non ha che un’inquadratura fissa.

Un omaggio alla libertà e all’uso dell’immaginazione come forma di resistenza.

EN Despite the name, Marée is not a show talking about the sea, but a crazy story, a growing wave that takes everything with itself.

A solo show that is a kind of duel between a clown and a surveillance camera: the first is absolutely limitless, while the second has nothing else than a fixed frame.

A tribute to freedom and the use of imagination as a signature of resistance.